Chakra e sistema endocrino

sintesi di Donatella Poggi

Ilaria Evola, in un articolo pubblicato sul n. 47 novembre/dicembre 2012 della rivista “Vivere lo Yoga” ci illustra la relazione che intercorre tra chakra e sistema endocrino.

L’articolista asserisce che lo yoga therapy individua cinque strati nel corpo umano. I chakra, veri e propri vortici di energia dislocati lungo la colonna vertebrale in corrispondenza dei vari organi del sistema endocrino, riguardano da vicino due di questi strati: il corpo fisico ed il corpo energetico (o pranico).
Il corpo fisico (annamaya kosha) è detto sistema endocrino od ormonale ed è composto da una serie di organi e ghiandole secernenti ormoni. Insieme al sistema nervoso, regola il metabolismo, la crescita, lo sviluppo ed anche l’umore. Il livello ormonale può risentire dello stress, di infezioni, di squilibri quantitativi dei sali minerali presenti nel sangue e disequilibri emotivi ed energetici.
Il corpo energetico (pranayama kosha) riguarda più da vicino i chakra; questi ultimi sono sette e partono dalla base della colonna fino alla sommità del capo. Ogni chakra è in relazione con un organo del sistema endocrino ed agendo su ciascuno di essi, tramite le asana e il pranayama, si può migliorare il funzionamento del corpo fisico.
Analizziamo ogni chakra col suo organo corrispondente:

  • Muladara chakra – ghiandole surrenali.

Le ghiandole surrenali sovrintendono alla produzione degli ormoni dello stress. Sono situate sopra i reni e sono associate al primo chakraMuladara (fiducia), la radice.
Il colore associato è il rosso, l’elemento è la terra e l’energia che lo governa muove dal centro dell’addome verso il basso.
Questo chakra è connesso con il radicamento, il senso di stabilità e di sicurezza, il diritto di esistere.

  • Swadistana chakra – gonadi.

Le gonadi (ovaie e testicoli) sono deputate alle funzioni riproduttive. Sono situate nella zona pelvica ed associate al secondo chakraSwadistana (movimento).
Il colore è l’arancione, l’elemento è l’acqua. Il suo funzionamento è legato al fluire, al lasciarsi andare, al superare l’attaccamento alle cose, persone o situazioni. Quando funziona bene, consente di affrontare con entusiasmo e coraggio gli eventi della vita.

  • Manipura chakra – pancreas.

Il pancreas secerne insulina e regola i livelli di glucosio nel sangue per fornire alle cellule il nutrimento adatto per produrre riserve di energia. E’ situato a sinistra del plesso solare ed è associato al terzo chakraManipura (trasformazione).
Il colore è il giallo, l’elemento il fuoco e la forza che genera è in corrispondenza dell’addome e guida la trasformazione e il cambiamento: trasformare la nostra vita in coerenza col nostro essere e cambiare ciò che non ci piace.

  • Anahata chakra – timo.

Il timo è un organo che sovrintende al funzionamento del sistema immunitario. E’ associato al quarto chakraAnahata (amore incondizionato).
Il colore è il verde, l’elemento è l’aria. E’ situato sopra al cuore nella zona dello sterno. L’energia vitale che lo riguarda procede dal centro del corpo verso l’alto. Ci avvicina a persone e situazioni che ci procurano benessere, allontanandoci da quelle nocive. E’ detto anche “chakra del cuore” sia per la posizione che per la connessione col senso di amore incondizionato: quando funziona bene siamo capaci di dare e ricevere amore.
Per la sua posizione è il centro energetico di equilibrio tra i primi tre chakra, legati alla dimensione materiale, e gli ultimi tre, legati alla dimensione spirituale.

  • Vishuddi chakra – tiroide.

La tiroide regola il metabolismo, la temperatura corporea, il peso, la crescita delle ossa e lo sviluppo delle cellule nervose.
E’ situata alla base del collo ed è associato al quinto chakraVishuddi (libertà).
Il colore è il blu, l’elemento è l’etere, lo spazio. L’energia procede dal centro verso l’alto.
Quando funziona correttamente, siamo capaci di esprimere emozioni e bisogni relazionandoci in maniera serena con l’esterno.

  • Ajna chakra – ghiandola pituitaria.

E’ la principale ghiandola del sistema endocrino. E’ il punto di incontro tra questo ed il sistema nervoso. Regola il ciclo mestruale, la gravidanza, la nascita e l’allattamento. E’ situata al centro della testa ed è associata al sesto chakra, o terzo occhio: Ajna (intuizione).
Il colore è l’indaco e rappresenta l’unione dei cinque elementi.

  • Sahasrara chakra – ghiandola pineale.

E’ l’orologio biologico del nostro corpo. Regola il ritmo sonno-veglia tramite la secrezione di melatonina ed il ritmo delle attività durante le diverse stagioni.
E’ associata al settimo chakraSahasrara (pura coscienza). E’ posizionato sulla sommità del capo .

Il colore è bianco luminoso e rappresenta la connessione con il sé autentico. Il mantra di riferimento è OM.