Apriamo le porte all’Abbondanza

Sei qui-e-ora: Home / Articoli Yoga / Apriamo le porte all’Abbondanza

Apriamo le porte all’Abbondanza

sintesi di Daniela Barbieri

 

Con il titolo “Apriamo le porte all’abbondanza” la rivista “Vivere lo Yoga” n. 58 del maggio 2014 affronta la tematica della ricchezza e della prosperità che non è solo denaro, bensì  restare in salute, essere soddisfatti, avere buoni rapporti interpersonali e disporre di una pace mentale.

Il denaro come parte della prosperità di una persona e, tuttavia, non sinonimo di felicità. Nell’articolo troviamo qualche consiglio.

I primo luogo, non bisogna ottenere ricchezza sfruttando e manipolando chi sta intorno, siano cose o persone. Bisogna avere sempre un atteggiamento corretto. Il denaro va usato in modo altruistico e non egoistico, condiviso e non accumulato.

La ricchezza può arrivare quando si è pronti ad accoglierla senza freni mentali. Spesso, è proprio l’atteggiamento mentale verso il denaro, o la convinzione di non meritarlo, che può impedirci di attingere alla ricchezza, sia essa denaro, salute o altro.

Naturalmente, per usare la ricchezza in modo corretto occorrerebbe una visione ampia della realtà. L’articolo cita le parole di Albert Einstein il quale ci ricorda che “un uomo fa parte di un insieme di cose chiamato ‘Universo’; egli è una parte del tutto….”. Non dobbiamo sentirci separati dall’Universo che è pieno di risorse per tutti. Spesso, si pensa che chi ha ottenuto ricchezze le abbia ottenute a discapito altrui e ciò ci porta a pensare che le ricchezze siano limitate.

Sai Baba diceva che “L’individuo e l’Universo sono la stessa cosa, così come l’onda è il mare…”. La prosperità andrebbe condivisa e non accumulata solo per sé stessi, perché ciò creerà solo paura di perdere la ricchezza. Se riusciamo a pensare che la ricchezza vada condivisa con gli altri essa si moltiplicherà. La parabola dei talenti, riportata nei vangeli, ci aiuta a capire meglio. Occorre utilizzare le nostre ricchezze per il proprio e l’altrui benessere, altrimenti le perderemo. Identificandoci con la grandezza dell’universo la nostra possibilità di attrarre ricchezze sarà più forte.

Infine, è necessario essere convinti di meritare ciò che riceviamo. A volte non ci sentiamo all’altezza, abbiamo paura di essere giudicati dagli altri o pensiamo semplicemente di non averne diritto. E’ necessario modificare il nostro modo di pensare, occorre sentirci degni di ricevere e aprirci alle ricchezze che ci meritiamo.