Affrontare la Delusione

Sei qui-e-ora: Home / Articoli Yoga / Affrontare la Delusione

Affrontare la Delusione

sintesi di Anna Orsini

 

In un articolo pubblicato sul n. 57 Luglio-Agosto 2014 della rivista “Vivere lo Yoga”, Marco Mandrino affronta il tema delle aspettative.

L’autore afferma che le aspettative sono la fonte principale delle delusioni. Ne esistono in abbondanza e di ogni tipo, su noi stessi e sugli altri.

Le aspettative si basano, innanzitutto, sul pensiero e sul giudizio. Solo dopo un attento e approfondito esame di noi stessi, uno sforzo costante di ricerca della verità reale e, non immaginata, un superamento dell’ideale di controllo e perfezione, riusciamo a scorgere la fallibilità del nostro pensiero, i bisogni indotti e non profondi.

La realtà non è quella che immaginiamo e il pensiero razionale deve perdere consistenza perché non è la chiave che apre tutte le porte e, finché la farà da padrone, continueremo a crearci aspettative andando incontro a delusioni.

Il rischio di rimanere delusi genera in molti paura e diffidenza, mancanza di fiducia in sé e negli altri, chiusura, eccesso di autodifesa e, quindi, rinuncia a vivere.

Il giudizio negativo sul nostro operato è il più pesante e il più difficile da superare. Perdonare noi stessi è arduo; si preferisce la non-azione all’azione, perché l’immobilità ci appare più protettiva.

Il giudizio su noi stessi può essere più compassionevole e accogliente solo se siamo consapevoli della fallibilità del pensiero che lo genera.

Per poter perdonare abbiamo bisogno di perdonarci e il perdono si fonda sulla compassione. Per alcuni è spontanea, per altri molto meno. Il lavoro da fare per raggiungerla è lungo e difficile.

Occorre l’umiltà di riconoscere di essere una parte infinitesimale di un tutto che fluisce con noi e che va oltre di noi e  sulla quale non abbiamo alcun controllo.

La divina ineluttabilità dell’eterno fluire di cui facciamo parte non potrà mai deluderci, perché é al di là delle nostre piccole e limitate aspettative. Se qualcosa non corrisponde a ciò che speravamo non lamentiamocene, prendiamola come un’ “opportunità” per vedere il mondo in una nuova prospettiva, in una occasione di crescita personale.

Lo Yoga ha il compito di allontanarci dall’Ego e dal suo smodato potere, di avvicinarci, aprendo il cuore alla compassione, ad una visione più armonica e amabile dell’esistenza.

Lasciamo che la vita possa fluire per quello che è e non per quello che vorremmo fosse. Le delusioni vanno fermate alla radice e non alimentate.